23.05.2022

“Lo Sport come prevenzione e contrasto alla violenza giovanile”

Il progetto Safe Zone, finanziato dalla Commissione Europea – Migration and Home Affairs – Internal Security Fund Police (ISFP) e coordinato dall’Istituto Psicoanalitico per le Ricerche Sociali (IPRS), vuole contribuire alla prevenzione della radicalizzazione e della violenza estremista in Europa, in particolare tra i giovani che svolgono attività sportiva, con un focus specifico sulla relazione educativa che si instaura in ambito sportivo tra i coach/educatori e i giovani che praticano sport.

Nel corso del progetto è stato possibile individuare e confrontare, sia a livello nazionale che internazionale, le buone pratiche degli operatori sportivi volte a prevenire e contrastare forme di radicalizzazione e violenza dei giovani nell’ambito del gruppo dei pari.

Da tale lavoro di mappatura e ricerca è emerso chiaramente che le sfide poste dal fenomeno della radicalizzazione giovanile necessitano di essere affrontate a partire da un approccio multi-agency tra le principali agenzie educative e sportive, poiché soltanto attraverso un’efficace azione congiunta è possibile prevenire e contrastare tali comportamenti.

Venerdì 23 maggio 2022, dalle ore 15.00 alle 18.00 avrà luogo a Roma un seminario nazionale del progetto dal titolo Lo Sport come strategia di prevenzione e contrasto alla violenza giovanile”,  che sarà un’occasione per favorire un dialogo tra le istituzioni che su questi temi sono chiamate a confrontarsi.

Clicca qui per locandina, contenuti e programma dell’evento.