04.09.2022

Banco Alimentare: “Rischio oltre mezzo mln di nuovi poveri a fine 2022”

Ecco l’intervista al Presidente di Fondazione Banco Alimentare, Giovanni Bruno, sui rischi dell’aumento del tasso di povertà a fronte della crisi in corso.

“A marzo avevamo fatto un’osservazione: a fronte del 6,6% del Pil i poveri non erano diminuiti in Italia. Erano sempre 5,6 milioni, cresciuti di un milione nel corso della pandemia ed erano rimasti tali. Questo perché l’alta inflazione aveva impedito a 350mila persone di risalire oltre la soglia. E le persone aiutate, che si rivolgono agli enti caritativi sono ormai 1 mln e 700 mila. Già dai primi mesi di quest’anno questo numero stava crescendo, e la nostra previsione, considerando anche l’inflazione in crescita, era di ritrovarci con almeno il 10% di nuovi poveri sui 5,6 mln già presenti.

Speriamo tanto di sbagliarle queste previsioni, ma non siamo ottimisti su questo autunno”. E’ l’allarme che lancia, intervistato da Adnkronos/Labitalia, Giovanni Bruno, presidente di Fondazione Banco Alimentare onlus, che coordina una rete di 21 banchi alimentari regionali e ha raccolto oltre 126mila tonnellate di cibo nel 2021, con oltre 7600 strutture caritative convenzionate.

Continua per l’articolo integrale su Adnkronos

Banco Alimentare